HOCKEY
Su McMillan spero di sbagliarmi...
L'Ambrì ha rinnovato fino a fine stagione il contratto con il 31.enne canadese: ha fatto bene?
Pubblicato il 09.11.2021 09:38
by Cristiano Perli
Uno straniero fino a fine stagione. Sto parlando di Brandon McMillan, che alla fine resterà ad Ambrì.
Confesso, che sentite le dichiarazioni di qualche giorno fa, pensavo a un addio.
Sono rimasto sorpreso dal rinnovo e spiego perché.
Nulla contro il giocatore, ci mancherebbe. Anzi, per quanto mostrato a livello di impegno e attitudine, meritava la conferma.
Tuttavia da uno straniero, soprattutto in una squadra come la nostra, mi aspetto una “contabilità” migliore. Insomma, numeri che possano fare la differenza a fine campionato. Tre gol e tre assist, in diciassette partite, non credo siano sufficienti.
Questione di ambientamento? Vedremo.
Intanto la squadra segna poco e ha problemi nel power-play: mi aspetto che presto, anzi prestissimo, questo aspetto del nostro gioco venga sistemato. Perché se è giusto giocare con la disperazione nel cuore e dare sempre il massimo, come dice coach Cereda, è anche vero che poi le partite si decidono spesso con la qualità del gioco e dei suoi singoli.
Se la società ha comunque deciso di insistere su Brandon, avrà le sue buone ragioni. Continuo ad avere fiducia nel direttore sportivo, anche se finora gli stranieri, numeri alla mano, stanno decisamente deludendo. Cereda ha comunque detto che in questo momento è difficile giudicarli, viste le loro non perfette condizioni fisiche. E allora armiamoci di pazienza e aspettiamo ancora.
Mc Millan non mi esalta, mi sembra palese, ma pensando che tra una decina di giorni ci sarà il derby con il Lugano, spero di venir prontamente smentito.
In fondo, ogni tanto si scrive pensando anche alla scaramanzia. Che funzioni anche stavolta?

(Brandon McMillan nella foto Putzu)