Offside
Chissà se Federer giocherà ancora...
Il campione basilese dà appuntamento al 2022: vuole chiudere davanti alla "sua" gente
Pubblicato il 17.11.2021 10:06
by L.S.
Roger Federer non smette, almeno per ora.
La riabilitazione, dopo la terza operazione al ginocchio, rischia di essere molto lunga.
L’età, ovviamente, incide e non poco.
A 40 anni king Roger, l’uomo che ha cambiato il tennis, il giocatore forse più amato della storia di questo sport, dà appuntamento a tutti al 2022. Forse a Wimbledon non ci sarà, come ha anticipato lui stesso, ma il prossimo anno lo vedremo ancora giocare. A che livello, non si sa. È un mistero: per lui, per tutti.
Da vero leone qual è, è nato l’8 agosto, il basilese ha detto oggi in una intervista al Tages Anzeiger che quando lascerà il tennis lo farà a modo suo.
Su un campo, con gli applausi della gente. Di chi lo ha amato e sostenuto durante questa lunga e meravigliosa carriera. Lo deve a loro, ma forse, lo deve soprattutto a se stesso.
Il tema del fine carriera è qualcosa che continua a tormentare le vite degli atleti, di qualsiasi sport.
Da Buffon a Valentino Rossi, da Ibrahimovic a Federer, fenomeni che non gettano la spugna.
Perché si divertono ancora o perché hanno paura di scivolare nell’anonimato?
Forse entrambe le cose.
Il tifoso sa che il meglio di questi atleti è alle loro spalle eppure li segue, li sostiene e continua ad amarli. Come il primo giorno. E lo farà per sempre, anche dopo la fine delle loro carriere.
Se e quando Federer giocherà la sua ultima partita non si sa. Ma in fondo importa poco: perché chi regala sogni ed emozioni avrà sempre un posto nel cuore della gente.
Dell’ultima partita non si ricorderà più nessuno, spazzata via dalla mostruosità della carriera.
Com’è giusto che sia.