Formula Uno
La Ferrari vuol tornare a ruggire
Pino Allievi ha intervistato Mattia Binotto per il Corriere del Ticino
Pubblicato il 23.12.2021 12:34
di Red.
Caduta in disgrazia in queste ultime stagioni, la Ferrari è pronta a ruggire ancora.
Lo spiega il responsabile della Gestione Sportiva Mattia Binotto (fratello dell'allenatore del Neuchâtel Xamax Andrea) intervistato per il Corriere del Ticino da Pino Allievi.
«Era scontato che fossimo in sofferenza, considerando che la macchina, di base, era quella dell’anno prima poiché abbiamo concentrato ogni sforzo sul 2022». 
 «Ripetere una stagione come il 2021 non sarebbe accettabile e pensare di puntare al titolo mondiale sarebbe presuntuoso e arrogante. Però tornare a vincere dei gran premi sì, è realistico. Tanti, possibilmente».
«Abbiamo Leclerc che è un portento di velocità e Sainz, al quale vorremmo prolungare il contratto in scadenza a fine 2022, che si è integrato bene nella Scuderia e ha disputato gare eccellenti. A loro, per quanto hanno fatto nell’ultimo campionato, do un voto alto, 8. La squadra merita un 7 per i pochi errori e, anche, per la velocità con cui ha portato in pista il nuovo motore con la parte ibrida inedita e i progressi mostrati subito».