SPORT E MOTORI
Quando Pasqua faceva rima con Karting
Negli anni 60 a Magadino ci furono fino a 6000 spettatori: protagonisti i piloti ticinesi
Pubblicato il 16.04.2022 08:35
di Giorgio Keller
Natale coi tuoi, Pasqua coi… buoi, giusto? Nella prima metà degli anni '60 la Pasqua in Ticino – oltre al torneo calcistico di Bellinzona - era il Gran Premio di karting sulla piana di Magadino, ubicata all'interno dell'Aerodromo.
Calavano in Ticino i confederati, che la fila, invece del portale nord del San Gottardo, tutt'al più la facevano in classifica dietro all'esercito di valorosi piloti ticinesi, tra cui Campioni Svizzeri come Edgardo Rossi, Alberto Banfi o Renato Lordelli che vinsero almeno un titolo nazionale ciascuno dal ’64 al ‘67. E a proposito del ’67, fu l’anno in cui Rossi vinse il titolo mondiale disputatosi in tre gare a Vevey, Düsseldorf e Monte Carlo.
I kartisti ticinesi erano tra i più forti in Svizzera, tanto che un campionato nazionale a squadre fu vinto da Ticino I davanti a Zurigo e Ticino II.
Oltre ai citati, si mise in luce anche un giovane Enrico Canonica che più avanti si mise a correre in moto vincendo il Campionato Svizzero del 1969 nelle 50. Vale una citazione anche Luigi Sartorelli che nei primi anni ’70 aprì la sua pista a Osogna.
La pista di Magadino si chiamava Kartodromo Pista del Sole e vi si gareggiava tre-quattro volte all’anno; primo appuntamento tradizionale appunto quello di Pasqua, gare internazionali coi fortissimi italiani e incontri tra nazionali come quella che vid quattro ticinesi correre per lla Svizzera contro Monaco.
Alle gare c'erano incredibilmente fino a 6'000 spettatori, attorno alla pista di 600 metri costruita nel 1961 per iniziativa dei signori Salvioni, Borradori e Ricca che furono anche i fondatori del Kart Club Ticino, oltre a Gino Rossi padre di Edgardo. I migliori tempi sul giro erano di poco inferiori a 30 secondi, dunque appena sopra i 60 chilometri orari.
Il karting giunse in Ticino all’inizio di quella decade e oltre alla pista di Magadino si organizzarono corse cittadine a Mendrisio davanti alla Stazione e a Lugano in zona Cornaredo, oltre ad alcune salite Morbio inferiore-Morbio Superiore.
Il contratto di gestione per la pista fu di cinque anni. Ultimo acuto delle attività fu il GP della Pasqua 1967, poi la pista cadde in disuso, cioè, l'autorità militare la diede in pasto ai buoi.