Kubigoal
Bottani-Guidotti: due "atout" ticinesi per Jacobacci
Contro lo Young Boys i bianconeri non hanno nulla da perdere e non partono battuti
Pubblicato il 13.02.2021 20:41
by Kubilay Türkyilmaz
Visto che quella contro lo Young Boys è una partita in cui il Lugano non ha nulla da perdere, dato che i pronostici sono tutti dalla parte dei bernesi, sarebbe forse l’occasione giusta per osare qualcosa di più.
Conoscendo però Maurizio, non credo che vorrà snaturare la sua squadra e perciò penso che vedremo un Lugano comunque di contenimento: non è una cosa che mi piace tantissimo, lo sanno tutti che preferisco un calcio più offensivo, però capisco le esigenze di Jacobacci e in un certo senso sposo il suo pensiero.
Sapendo che i bernesi sono una squadra che nel finale di partita concedono spesso qualcosa agli avversari, potrebbe decidere di tenersi qualche freccia importante del suo arco per gli ultimi minuti.
In questo senso mi vengono in mente due ticinesi: Bottani, che con la sua tecnica e vivacità potrebbe risultare decisivo quando gli altri saranno un po’ stanchi (non mi stupirei se partisse dalla panchina visto le sue non perfette condizioni fisiche) e Guidotti, che spero di rivedere in campo almeno per uno spezzone di partita. Stefano è un ragazzo che ha un buon feeling con la porta e chissà che non possa rientrare lasciando il segno.
Non credo che si debba invece fare troppo affidamento sul fatto che lo Young Boys giocherà giovedì in Europa League: ha una panchina lunghissima e di qualità e Nsamé giocherà sicuramente dall’inizio visto che in Europa League è squalificato.
Certo che battere l’YB sarebbe un risultato eccezionale: difficile, certo, ma non impossibile. Questo Lugano ha già dimostrato di avere le carte in regola per dare fastidio a tutti.