CALCIO: SUPER LEAGUE
Le due illusioni di Mambimbi
Quando la tecnologia va contro l’Uomo
Pubblicato il 22.02.2021 11:04
by Giorgio Genetelli
Non è stata la giornata di Felix Mambimbi. Eppure domenica a Berna era primavera, di colpo, stagione che come metafora certo si addice al giovane attaccante dello Young Boys (e dove se no?), ma gli sarà sembrata più una domenica delle salme. Contro di lui due decisioni di stampo polare, quando il piatto pareva servito e lì da gustare. Il feroce arbitro Alain Bieri, mefistofelico nella sua applicazione al volere tecnologico, non ha avuto pietà, rovesciando la tavola dove il Mambimbi young boy già sorrideva con la forchetta in pugno.
Insomma: a Mambimbi un gol annullato e un rigore revocato dopo la revisione del VAR (Vero Apparecchio Rottame).
Nel primo caso, ci sono state le feste al giovane Felix per quel tiro radente nell’angolo e poi il rientro soddisfatto e fiero nella propria metà campo, l’avversario Servette pronto alla ripresa con il morale sotto i tacchi. A quel punto, il signor Bieri chiede pazienza, tutti pendono dall’alto dei cieli digitali e zacchete, niente gol, per un fallo di millenni prima da parte del compagno Camara (tra l’altro ammonito e più tardi espulso per un tocco di mano piuttosto spropositato).
Nel secondo caso, con il tenero giovane caduto in area e subito confortato dal Bieri che indica imperterrito il rigore. Il Mambimbi è lì che aspetta di tirare il penalty che il fratellone Nsamé gli ha lasciato, è tutto pronto… Ma niente! Bieri entra in contatto Var, fa una corsetta impettita verso il monitor, lo guarda come la Bocca della Verità e poi via verso il ritorno, braccia mulinate a forbice ad annullare tutto, per via che il fallo era stato dello stesso young boy.
A quel punto Mambimbi è tornato indietro col mondo sulle spalle e dopo due minuti l’hanno tolto dal campo e alcune voci lo danno errante nell’Emmenthal alla ricerca della poesia del calcio perduto e di sé. Magari lo rintracciano col VAR, ma sarebbe una provocazione insostenibile. Per ora, sulle sue orme, hanno mandato Bieri il Segugio, sperando che non si sbagli ancora.