CALCIO: PROMOTION LEAGUE
"Alla squadra ho detto di riposare"
Il Mister del Bellinzona Davide Morandi torna sulla sconfitta di ieri con lo Zurigo II
Pubblicato il 02.05.2021 11:39
by Carlo Scolozzi
La prima partita del Bellinzona nel torneo contro la retrocessione dalla Prima Promotion è andata male. 
Il Mister dei granata Davide Morandi spiega questa sconfitta per 3-0 con lo Zurigo II.
"C'è da essere molto delusi, ma anche consapevoli che si trattava della quinta gara in quindici giorni. Nel primo tempo abbiamo commesso tre errori che non andavano fatti contro un avversario che, praticamente, aveva solo giocatori della prima squadra. Questa, però, non è una giustificazione".
Il Mister riavvolge il film della partita.
"Gli zurighesi hanno avuto la fortuna di sfruttare i nostri errori, noi invece siamo stati sfortunati. Abbiamo infatti colpito due traverse con Milosavljevic e Guarino, avuto due occasioni davanti al portiere e collezionato altre 3-4 palle-gol. Non voglio comunque alibi, nonostante le attenuanti siano importanti. Dobbiamo stare zitti e lavorare e i giocatori devono stare tranquilli".
Una sconfitta non può minare la vostra fiducia.
"No, anche perché siamo scesi in campo senza Forzano, Facchinetti e Magnetti contro uno Zurigo II rinforzato. Non è una giustificazione, ma un dato di fatto. A un certo momento, poi, avevamo in campo tre ragazzi del 2003, frutto comunque di una scelta ponderata".
In ogni caso è soddisfatto della squadra.
"Assolutamente sì. Nessun rimprovero, sono orgoglioso del lavoro che stanno facendo i miei giocatori".
Sarà una lotta fra voi e il Köniz.
"Se vogliamo circoscriverla a noi due è così, ma la seconda o la terza giornata potrebbe già essere tutto differente".
Lei conosce la ricetta per salvarsi.
"Nelle quattro gare su sei che disputeremo al Comunale dovremo cogliere almeno tre successi".
Sabato alle 17.45 riceverete la Juventus Zurigo, cosa ha detto alla squadra?
"Di riposare e di godersi questi tre giorni lontano dal campo. Il riposo è una forma di allenamento importante".