IL LUGANOLOGO
Adesso è veramente il Lugano di Domenichelli
Scelto il "suo" allenatore, si attendono i nuovi acquisti: c'è tutto per far bene
Pubblicato il 07.05.2021 08:45
by Doriano Baserga
E alla fine ...fu Chris Mc Sorley. 
Inutile negarlo: a questo punto pure io sono molto curioso di vederlo sulla panchina del Lugano.
Ho percepito in lui una grande motivazione: aveva voglia di questa grande sfida e sono certo che avrà da subito un grande impatto in uno spogliatoio che sarà rinnovato e ringiovanito.
Adesso che c'è l'allenatore, bisogna costruire la squadra. O meglio, definire gli ultimi tasselli.
Schlegel, Fatton e Fadani saranno i portieri: una bella sfida per i due giovani che con Mc Sorley dovrebbero avere lo spazio necessario per dimostrare le loro qualità.
La difesa è ormai fatta: Löffel è un pupillo di Mc Sorley, Wolf e Riva saranno affiancati da Guerra e Alatalo, mentre i rimanenti cinque saranno Chiesa, Nodari, Naeser, Villa e Ugazzi. Ciò fa pensare che con dieci difensori il club punterà su due stranieri offensivi e qualche svizzero che attualmente gioca in America.
Di giocatori giovani con passaporto svizzero oltre Oceano ve ne sono parecchi e non tutti hanno un contratto. Un'opportunità che Hnat Domenichelli sfrutterà sicuramente anche con l’aiuto di Chris Mc Sorley che a Ginevra era abituato a scovare giocatori simili.
Di sicuro rivedremo Boedker e Arcobello e questo mi piace molto. Ritengo che i due con il vulcanico allenatore sapranno dimostrare tutto il loro valore. Sono molto curioso di capire quali stranieri sceglieranno. Di sicuro un centro difensivo e ben dotato fisicamente come piace a Mc Sorley. Il quarto straniero dipenderà molto da ciò che il mercato porterà a Lugano. Potrebbe anche essere uno degli ultimi tasselli da sistemare e come ci ha abituato Hnat l’attesa potrebbe essere più lunga. Aspettando ovviamente ciò che accade in NHL.
In attesa del completamento del roster godiamoci e coccoliamo i nostri Fazzini, Bertaggia, Morini e le belle sorprese Herburger e Haussener.
L'ultimo punto interrogativo riguarda Raffaele Sannitz: giocherà ancora o chiuderà qui la sua carriera? Personalmente lo vedrei ancora molto bene un’altra stagione come 13. giocatore. Un jolly pronto a dare il suo contributo e la sua esperienza , soprattutto nelle situazioni speciali. Hnat non ha certo bisogno dei miei suggerimenti ma a lui dico: pensaci…
Tra poco vedremo all'opera il primo vero Lugano targato Domenichelli: questo Lugano è davvero tutto suo. Non capita spesso a un DS di poter operare in così poco tempo una rivoluzione del genere. Con gli onori e gli oneri che tutto questo comporta. Ed è normale che per affrontare questa sfida affascinante ma delicata, Hnat abbia voluto mettersi in casa un personaggio come Mc Sorley.
E i tifosi come accoglieranno il nuovo tecnico? Da luganologo sono convinto che si innamoreranno presto di lui. Ricordate Gates Orlando eterno nemico quando vinceva titoli con il Berna? Lo fu fintanto che non indossò la maglia del Lugano. Poi vinse il titolo anche con noi e fu un eroe. La storia potrebbe ripetersi con Mc Sorley? Io sono convinto di sì.