DOMANI LA FINALE
Boban, rassicura: "Sarà una finale pulita"
Il braccio destro di Ceferin risponde alle accuse prima di Inghilterra-Italia
Pubblicato il 10.07.2021 09:34
by Red.
Alla vigilia di Italia-Inghilterra era ovvio che tornasse a galla il rigore “inventato” contro la Danimarca.
Rivedendo decine di volte la caduta di Sterling è oggettivamente difficile trovare una motivazione valida per una decisione così importante.
L’arbitro olandese ha fischiato, il VAR non è intervenuto. Le polemiche di questi giorni sono inevitabili.
Inevitabile anche iniziare a pensare, ovviamente in maniera maliziosa, al favore che Boris Johnson ha fatto a Ceferin bloccando di fatto le squadre inglese nella Superlega o al fatto che a Londra, nonostante il rigurgito violento del covid, si sia giocato sempre con lo stadio (quasi) pieno.
L’UEFA insomma è da tempo nel mirino della critica e la finale di domani, con gli inglesi protagonisti, diventa un banco di prova che Ceferin e soci non possono più fallire.
Intanto oggi Zvonimir Boban, braccio destro di Ceferin, alla Gazzetta dello sport è sembrato mettere un po’ le mani avanti.
“Ridicolo solo pensare che l’Uefa favorisca una squadra. Teorie cospirazioniste e dietrologia sono sempre esistite, ma chi vive il calcio sa che sarà una finale pulita. Il rigore con la Danimarca? Decisione dubbia, non si può negare, ma non uno scandalo come dicono urlatori di professione. Spiace che l’ombra sia caduta in un momento così e che alcuni mettano in discussione un Europeo in cui l’arbitraggio è stato fantastico”.